BioPlastica

Innanzitutto, cos’è una bioplastica?

La bioplastica è la sorella minore delle plastiche tradizionali, figlia dell’impossibilità di rinunciare del tutto a questo materiale e della consapevolezza che il sistema attualmente in uso è insostenibile sul lungo periodo.

Secondo la definizione data dalla European Bioplastics, si tratta di un tipo di plastica che deriva da materie prime rinnovabili, oppure è biodegradabile, o ha entrambe le proprietà. Vanno anche distinte le fonti di partenza utilizzate per la realizzazione di questo tipo di materiale, che possono essere rinnovabili (mais, alghe, scarti vegetali) o fossili.

Dalla plastica alla bioplastica